Arrivederci amore ciao…

4

 

 

Titolo :Arrivederci amore ciao..                                                                                                                                                                                                                                   

Autore: Silvana Plumari

Presentazione

Ben dieci anni fa o forse più ho smesso di fumare sigarette grazie al “mio corpo in ribellione”, dopo molti tentativi più o meno intelligenti e soprattutto dopo essermi ridotta -da asmatica quale sono- ad ansimare facendo solo numero due passi!!

E’ stata dura!!! Molto. Cosi dopo un bel po’ di tempo, per rielaborare il tutto, ho iniziato a scrivere quello che ricordavo del “modus “ in cui ho smesso di fumare ed è uscito fuori un racconto ad impatto ambientale zero!!! Anzi, casualmente, in linea con le attuali iniziative di educazione alimentare.

Un breve racconto autobiografico con l’unico ardire di costituire una visione alternativa, uno stile di vita semplice e forse scontato che potrebbe però rendere più semplice ciò che semplice davvero non è: uscire da una dipendenza.

Frase estrapolata dal testo

“Alla fine, ad un certo punto della mia vita, non era stato il mio tanto decantato e curato cervello a ribellarsi e a suggerire una qualsiasi strada per liberarmi dal fumo.

Era stato il mio corpo.

Era come se si fosse “disgustato”, ad un certo punto, di essere trattato costantemente e senza un briciolo di tregua e di ritegno come l’ultimo arrivato, come chi è inutile e può anche “essere progressivamente eliminato”.

Sinossi

Una trentenne, tra autoironia  e meditazioni, smette di fumare sigarette usando un metodo apparentemente ovvio, ma per lei salvifico.

Acqua, frutta e manie!!

Il suo  corpo, stanco e ansimante, spodesta il cervello intossicato e demotivato ed inizia ad agire, aiutato soltanto da un credo silenzioso, ma costante: “E’più difficile a dirsi che a farsi!!”

E così, tra macedonie frenetiche e strane teorie sulla natura dei fumatori, riesce a trasformare un vizio inutile in un diverso modo di vivere.

Sovrascrive gli eventi, riempie i minuti in cui si sostanzia il rito della sigaretta con altro, libera il corpo dalle tossine, insegna alla mente che è lecito prendersi un po’ in giro per salvarsi e finisce per comprende che prima, forse, non si amava davvero!!!

 

Related Posts

Leave a Reply

My New Stories

error: Content is protected !!